Approfondimento sclerometri

La qualità del calcestruzzo è in massima parte giudicata dalla sua resistenza alla compressione, che influisce direttamente sulle sue capacità di carico. Come indicato nelle "Linee guida sul calcestruzzo strutturale" del Ministero del LL.PP., nella norma UNI 9858 e nella normativa europea sul calcestruzzo EN 206-1, tra le indicazioni minime che un progettista deve adottare per la corretta prescrizione del calcestruzzo viene elencata la
classe di resistenza, espressa in N/mm2.
Progettato e costruito per la prima volta dalla PROCEQ nel 1950, il Martello di Schmidt (noto anche come sclerometro) è lo strumento più immediato per il controllo non distruttivo della qualità del calcestruzzo sull’opera finita. Un corpo di battuta colpisce il calcestruzzo con un’energia nota e rimbalza ad una velocità - misurata dall’apparecchio - che è funzione della durezza del calcestruzzo stesso. Un’apposita tabella di conversione permette di determinare il valore della resistenza alla compressione in base alla velocità di rimbalzo misurata dall’apparecchio.

La PROCEQ produce la più vasta gamma di modelli presente sul mercato, dedicati alle diverse applicazioni, disponibili nella più semplice versione meccanica oppure dotati di un sofisticato sistema di registrazione digitale ed elaborazione dei risultati.

In funzione delle diverse applicazioni, sono disponibili diversi modelli, ognuno caratterizzato da una certa forza di impatto (ricordiamo che, nel caso la superficie del campione si rompa durante il test, il risultato della prova stessa è invalidato).
Tutti i modelli indicati con la lettera "R" sono dotati di dispositivo di registrazione dei valori su carta: il valore misurato viene impresso su un rotolo di carta che può conservare i risultati relativi ad un massimo di 4000 test di impatto.
A garanzia di un buon risultato, si consiglia di effettuare controlli periodici dello strumento, eseguibili in fabbrica o utilizzando l’apposita incudine di taratura (opzionale).

Sclerometri meccanici per calcestruzzo

Tipo N (SCL-011-034)
NR (SCL-012-034)
Sforzo di compressione 10-70 N/mm2
Energia di impatto 2,3 Nm
Peso 1.7 / 2,6 kg
Applicazione Standard per calcestruzzo (utilizzabile anche per rocce lapidee)

Tipo L (SCL-013-034)
LR (SCL-014-034)
Sforzo di compressione 10-70 N/mm2
Energia di impatto 0,735 Nm
Peso 1,4 / 2,4 kg
Applicazione Per pareti con spessore < 100mm, particolari di dimensioni ridotte, rocce dalla superficie friabile

Tipo LB (SCL-015-034)
Sforzo di compressione 10-70 N/mm2
Energia di impatto 0,735 Nm
Peso 1,4 kg
Applicazione Specifico per mattoni

Tipo P (SCL-017-034)
Sforzo di compressione 5-30 N/mm2
Energia di impatto 0,883 Nm
Peso 3,2 kg
Applicazione Per pavimentazioni in malta, cemento trattato termicamente, ecc.

Tipo PT (SCL-018-034)
Sforzo di compressione 0,2-5 N/mm2
Energia di impatto 0,883 Nm
Peso 3,2 kg
Applicazione Per intonaco, cemento leggero

Tipo PM (SCL-021-034)
Sforzo di compressione Specifico per le malte
Energia di impatto 0,883 Nm
Peso 3,2 kg
Applicazione Per la verifica della qualità della malta utilizzata per legare i mattoni nelle murature

 

Sclerometri digitali per calcestruzzo

Tipo ND (SCL-019-034) LD (SCL-020-034)
Sforzo di compressione 10-70 N/mm2 10-70 N/mm2
Energia di impatto 2,207 Nm 0,735 Nm
Precisione +/- 0.2 R +/- 0.2 R
Ripetibilità +/- 0.5 R +/- 0.5 R
Applicazione Standard per calcestruzzo (utilizzabile anche per rocce lapidee) Per pareti con spessore
< 100mm, particolari di dimensioni ridotte, rocce dalla superficie friabile

 


FerramentaOnline SHOP Chiudi